Mangiare fuori casa: 7 trend da tenere d’occhio

Un brano del dj tedesco Christian Löffler


Una bevanda salutare al profumo di maracuja


Il verde dell’avocado, delizioso superfood


Il mio colore è il verde, come le sfumature del mare e gli occhi che non hanno mai lo stesso colore. Adoro le acque profumate dal tocco leggero e le note di cocco e vaniglia. Quando sono indecisa su che musica ascoltare saltello a ritmo di rock ‘n’ roll.


La ristorazione si evolve e, anche per i più tradizionalisti, è inevitabile il confronto con le nuove tendenze in atto. Uno studio condotto da Doxa e The Fork, piattaforma leader in Europa per le prenotazioni online, ne ha fotografate 7 che stanno modificando le abitudini legate al mangiare fuori casa.

  1.  Social 

Il gusto conta, ma anche l’estetica. La vera consacrazione è data da scatti e video pubblicati su Instagram e affini, come dimostra la proliferazione dei piatti fotogenici, come i cocktail glitterati, e dei cibi esperienziali, come gli injectable flavors, aromi da iniettare nel proprio dessert.

  1.  Tech

La tecnologia è sinonimo di efficienza, ma anche parte dell’esperienza. Dai droni camerieri ai menu AR, le soluzioni hi tech si fanno strada, supportando il delivery, gli ordini e il check-out. Ad apprezzare sono soprattutto i millennial.

  1.  Consapevolezza

Qual è l’origine degli alimenti, come avviene l’approvvigionamento e come vengono conservate e trasformate le materie prime? Il consumatore è sempre più interessato a queste tematiche e dai ristoratori si aspetta soluzioni eco-compatibili e policy orientate alla trasparenza.

  1.  "Free-from" extreme

Oltre alla strategia zero rifiuti, cresce l’offerta di menù “free from”, ovvero di cibi senza glutine, lattosio e ingredienti di origine animale. Spuntano così nuovi concept che abbracciano anche il settore del beverage, come nel caso del vegan wine pairing.

  1.  Esperienza

Mangiare bene non basta. L’esperienza offerta dal ristorante deve essere coinvolgente e possibilmente originale. Da qui la nascita di format come i ristoranti pop-up, spazi permanenti con brand o chef che si alternano, e di ristoranti tematici, incentrati ad esempio su cartoon o serie tv.

  1.  Salute

Alimenti sani, ingredienti funzionali e superfood spopolano anche al ristorante, che si tratti di un locale chic attento a offrire piatti bilanciati o di veri e propri ristoranti olistici.

  1.  Personalizzazione

La tecnologia strizza l’occhio alle tendenze salutiste, con applicazioni studiate per offrire un’esperienza mirata. Un caso estremo: la catena di ristoranti Vita Mojo, con piatti personalizzati in base al codice genetico.

A dettare la linea sono i più giovani: hai già letto il nostro articolo dedicato alle preferenze dei millennial in tema di ristorazione?

Il mio colore è il verde, come le sfumature del mare e gli occhi che non hanno mai lo stesso colore. Adoro le acque profumate dal tocco leggero e le note di cocco e vaniglia. Quando sono indecisa su che musica ascoltare saltello a ritmo di rock ‘n’ roll.

Site Footer