Vino blu: sorseggiate creatività e innovazione, tra fluidità e colore

Sorseggiate un bel bicchiere di vino blu, rilassandovi sulla veranda e ascoltando questa canzone intramontabile.


vino blu

Quest’articolo profuma di entusiasmo giovanile, di creatività, d’innovazione. Sorseggiando un buon vino rilassandosi sul divano, la vita appare più dolce.


vino blu

Il colore di quest’articolo è il blu, acceso, intenso e profondo come l’oceano, vibrante e seducente, tecnologico e giovanile.


Il rosso è il colore della mia anima, perché sono una donna decisa, combattiva, forte e passionale. Chanel n°5 è il profumo che amo perché gelsomino,rosa, muschio si combinano in un boquet provocante per uno stile eterno. La mia musica è il Jazz, perché il bello della vita sta nell’improvvisazione.


vino blu

Dici blu e pensi al cielo, ai Puffi, ai cocktails estivi, al mare di Capri con i Faraglioni sullo sfondo. Mai e poi mai penseresti ad un vino blu.

La startup spagnola Gik, dopo due anni d’intenso lavoro e grazie alla collaborazione con diversi ricercatori universitari, è riuscita a creare il primo vino blu senza coloranti artificiali. Verrebbe da canticchiare “Nel blu dipinto di blu” di Domenico Modugno guardando il bel blu brillante del Blue Wine.

vino blu

Il vino blu nasce grazie a un mix di uve bianche e rosse, senza zuccheri aggiunti e con una colorazione blue al naturale. Nessuna macerazione delle vinacce, nessun invecchiamento in botte. Al vino, in seguito alla fermentazione, vengono però aggiunti due coloranti organici : le antocianine, che sono contenute nella buccia dell’uva, e soprattutto l’indaco che conferisce l’originale sfumatura azzurra alla bevanda. Il blu elettrico è reale e non frutto di Photoshop, e non è come quelle bottiglie con etichette coloratissime ma con dentro vino tradizionale.

Si tratta di un vino fresco e dolce al palato, con 11,5 % di alcol al volume, da servire ad una temperatura di 8 gradi, accompagnato da sushi, salmone affumicato e nachos con guacamole o addirittura una carbonara, suggeriscono i creatori.

vino blu

Si definiscono semplici creatori e non vignaioli e il loro target di riferimento sono i Millennials (i giovanissimi che secondo gli esperti di marketing sono un segmento facilmente influenzabile e non influente) e il mercato inglese (fortemente innovativo in campo di bevande).

Il blu è un colore che indica la tecnologia, la fluidità e un pizzico di poesia. Bere Gik non è soltanto bere un vino blu : è un’esperienza unica e curiosa, è sorseggiare innovazione, creatività, infrangere le regole e reinventare le tradizioni.

vino blu

Sorseggiate un bicchiere di buon vino, che sia blu, bianco, rosso o rosato, in queste serate autunnali, magari in una bella veranda LASP System.

 

 

 

Il rosso è il colore della mia anima, perché sono una donna decisa, combattiva, forte e passionale. Chanel n°5 è il profumo che amo perché gelsomino,rosa, muschio si combinano in un boquet provocante per uno stile eterno. La mia musica è il Jazz, perché il bello della vita sta nell’improvvisazione.

Site Footer